SEMINARIO SCUOLA@AZIENDA AL CENTRO DIREZIONALE DI NAPOLI, PRESENTE IL ‘LIVATINO’

Il filosofo e pedagogista austriaco Ivan Illich (1926-2002), che quest’anno gli studenti del Liceo Classico ‘Livatino’ hanno affrontato nella parte terminale del programma di Filosofia, nel suo fondamentale scritto ‘Descolarizzare la società’ (1971), afferma che bisogna andare verso un tipo di scuola e di insegnamento non autoreferenziale o a ‘imbuto’, bensì ‘a ragnatela’, vale a dire diffondere la cultura e l’istruzione, uscendo dal contesto prettamente scolastico, ed inoltre effettuare l’apprendimento in un clima conviviale, dove a guadagnarci siano sia l’allievo che il maestro. L’istruzione, quindi, secondo questo pensatore, deve andare in direzione opposta alla scolarizzazione tradizionale. Oggi molti aspetti del pensiero di Illich sono stati ripresi a livello proprio di istituzione scolastica (reti, messa in comune dei saperi e delle pratiche, longlife learning, abolizione del nozionismo, sviluppo di competenze ed abilità), ed un esempio è dato proprio dal progetto del Polo Qualità di Napoli, Scuola@Azienda, di cui nella mattinata del 6 giugno si è tenuto il Seminario presso l’Auditorium della Regione Campania, “Isola C3”. Foltissima la partecipazione ad un evento di grande interesse per docenti, studenti e dirigenti. Circa 750 gli intervenuti da tutta la regione Campania. Per il ‘Livatino’ di San Marco dei Cavoti erano presenti la dirigente scolastica Maria Buonaguro e le professoresse Lucia Gangale, Laura Caruso e Rosanna Tremonte. Responsabile del progetto è la dottoressa Angela Orabona, che lo porta avanti con competenza e passione. Come lei stessa spiega “l’obiettivo è costruire, attraverso azioni condivise tra tutti i soggetti coinvolti (USR Campania, Regione Campania, Confindustria e Associazioni imprenditoriali nonché Ordini professionali, Camere di Commercio, Università, Istituzioni Scolastiche) un Laboratorio di sviluppo e sostegno all’innovazione nell’Istruzione Tecnica, Professionale e Liceale fondato sui contributi diretti delle scuole e delle reti che vorranno aderire al percorso, in modo da valorizzare e diffondere esperienze e pratiche in larga misura già consolidate all’interno delle istituzioni scolastiche più qualificate” (Delivery Unit per la Campania). Ricchissimo il programma della giornata, che ha visto vari interventi del mondo della scuola, dell’impresa, nonché rappresentanti delle Istituzioni, ma soprattutto momenti in cui giovani studenti di varie scuole della Campania hanno potuto presentare i loro lavori e presentare al pubblico i progetti realizzati dalle scuole di appartenenza (download circolare_seminario_giugno). Sono state passate in rassegna svariate videoclip realizzate in scuole campane al fine di mostrare l’eccellenza di un lavoro quotidiano e silenzioso svolto nelle aule scolastiche e negli spazi laboratoriali. Scuola@Azienda è il primo progetto italiano delle scuole meridionali, che guarda ai poli formativi ed all’impresa, in un’unica visione strategica sulla formazione, ed è finanziato per 50 milioni di euro sulle risorse del Piano Azione e Coesione, d’intesa con la Commissione Europea, inviato il 15 novembre 2011 dall’allora Ministro (Fabrizio Barca) per i Rapporti con le Regioni e per la Coesione Territoriale al Commissario Europeo per la Politica Regionale. Nel corso della giornata al ‘Livatino’ è andato l’ennesimo riconoscimento della sua storia ed in particolare di quest’ultimo anno, ricco di soddisfazioni, consistente in un computer portatile ritirato dalla stessa dirigente Maria Buonaguro e che sarà collocato nella classe IV A del ginnasio, premiata per un racconto che ha partecipato al concorso della Fondazione Mezzogiorno Tirrenico “Racconti biodefradabili”, ritenuto dalla stessa Fondazione particolarmente significativo e improntato a chiarezza comunicativa. Nell’ambito di tale concorso è stato premiato un Istituto per provincia.

Annunci

Informazioni su iislivatino

Istituto di Istruzione Superiore di San Marco dei Cavoti - BN
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...