‘CHOCOLATE & CULTURE’, INAUGURAZIONE AL PALAZZO COLARUSSO

La dirigente Maria Buonaguro ci crede che il punto ‘Chocolate & Culture’ possa diventare una realtà concreta per San Marco dei Cavoti. E gli studenti del ‘Livatino’ lo hanno dimostrato concretamente nella serata di ieri, 31 maggio, durante la presentazione del progetto a Palazzo Colarusso, messo come sempre a disposizione dall’amministrazione comunale. Più di tre ore di musica, cultura, divertimenti, canzoni, balletti, sport, degustazioni, con tanto di visita alle due salette appositamente allestite ed arredate, con la Buonaguro nelle vesti di perfetta padrona di casa, intenta ad illustrate ai tantissimi intervenuti la novità, che ha fatto dire ai presenti: “Che scuola innovativa il ‘Livatino’!”. La serata ha avuto inizio con il saluto della dirigente, la quale ha evidenziato che il percorso è partito nel 2008: “Questi ragazzi – ha detto – vi mostreranno un luogo dove si possano coniugare i saperi, i sapori, l’arte di accogliere”. Ha quindi passato la parola agli studenti coinvolti nel progetto Confindustria, che li ha classificati al terzo posto nella graduatoria della stessa (si trattava di elaborare un piano di impresa). Ognuno di loro ha un ruolo specifico all’interno dell’impresa: dal responsabile amministrazione al webmaster, dall’organizzatore eventi al food and beverage, e così via. La dirigente ha quindi guidato gli intervenuti alla scoperta di questo luogo, in cui si fondono cioccolato, dolcezze, accoglienza, turismo, storia, territorio. Anche il sindaco, Francesco Cocca, intervenuto alla manifestazione, ha potuto accomodarsi ad uno degli accoglienti tavolini di una delle due salette multimediali, apprezzando i video realizzati dai ragazzi ed il sito web a cura dello studente Loris Del Grosso, di I A (Liceo Classico), in cui sono elencate le numerose attività di Istituto. Tra profumi, dolcezze, crostini alla ricotta, rustici, torte al cioccolato, spumanti e fiumi di cioccolata calda (il tutto preparato da privati o da ristoratori locali), vi sono stati momenti di musica classica e canto moderno, danza classica sulle note di ‘Twilight’ ed una esibizione di scherma. Presso l’info point allestito dagli studenti è stato illustrato il territorio sammarchese in lingua francese (Sara Soriano, Liceo Classico) e inglese (Jessica Ricci, ITC). Oltre al servizio di ristorazione, i ragazzi hanno mostrato come i turisti possano usufruire di un servizio di prenotazione alberghiera. Il sindaco Cocca, a questo punto, ha rimarcato come sul territorio questo servizio può trovare concreta realizzazione, visto che, sempre, in occasione di eventi, quali il congresso di Pediatria che annualmente si svolge nel comune fortorino, tale necessità è stata sempre fortemente avvertita ed ha bisogno di professionalità e competenze per essere soddisfatta al meglio. Cocca ha anche sottolineato che, attualmente, il comune di San Marco dei Cavoti offre una ricettività di cento posti letto a turisti e visitatori.
Nel corso della serata è stato presentato anche il progetto Orto-Giardino, della prof.ssa Laura Caruso, con apposito percorso guidato tra erbe e spezie locali e pannelli realizzati per l’occasione.
Dopo esibizioni di violino ed una travolgente ‘pizzica’, e dopo il brindisi, è stata la volta del concorso ‘Schizzi di Fortore’, ideato dalla prof.ssa Lucia Gangale, che prosegue l’esperienza dei ‘Bozzetti di Sannio’ del compianto professor Mino De Blasio. A classificarsi ai primi tre posti sono state le alunne: Antonella Magliano (1^ classificato con lo schizzo ‘Castelpagano, il mulino de zi’ Ricucc(e)), Laura Di Troia (2^, ‘Il campanile di Foiano’), Maria Pina Coico (3^ San Giorgio la Molara, il lago). Hanno quindi letto dei passi tratti da alcune opere di De Blasio la sorella, dott.ssa Rosanna De Blasio, e la dirigente scolastica Maria Buonaguro. Per l’occasione la sala conferenze della fondazione ‘Lee Jacocca’ è stata allestita con i bozzetti dei vari paesi fortorini realizzati dagli studenti del ‘Livatino’, tutti allocati su artistici cavalletti in legno.
Insomma, una serata che ha offerto tante sollecitazione, ed è un primo passo per far entrare nella mentalità degli studenti e dei sammarchesi quella cultura del turismo e dell’accoglienza che, qui sempre praticata, necessita di quelle particolari attenzioni, operazioni di marketing e comunicazione di cui tale settore ha bisogno per svilupparsi e generare ritorno economico e di immagine. E chissà che questo luogo di benessere, di sapori, d’arte e di cultura non diventi presto realtà, secondo gli auspici della preside Buonaguro.

Annunci

Informazioni su iislivatino

Istituto di Istruzione Superiore di San Marco dei Cavoti - BN
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...